Basato su un’antica ricetta di inizi ‘900, dove tutte le erbe utilizzate dovevano essere “peptiche” da cui prende il nome.
Rielaborato in chiave moderna, sorprende la sua piacevole nota balsamica rinfrescante.
Equilibrato, ma soprattutto, cosa molto importante… non dolce!!