Focus sul produttore

Pojer e Sandri

Pojer e Sandri: Un’Eredità di Passione e Innovazione nella Viticoltura

Nata nel 1975 dalla visione condivisa di Fiorentino Sandri e Mario Pojer, l’azienda Pojer e Sandri rappresenta un capitolo distinto nella storia vinicola italiana. Il duo pionieristico ha scelto di stabilire la loro cantina sulla collina di Faedo, situata tra la Valle dell’Adige e la Valle di Cembra. Nonostante la regione fosse considerata di modesta vocazione vitivinicola, la loro intuizione e dedizione hanno trasformato questo territorio in una fonte di vini eccezionali.

Origini e Crescita: Fiorentino e Mario, animati da un autentico entusiasmo e da una profonda conoscenza enologica, hanno dimostrato che la collina di Faedo poteva effettivamente produrre vini di gran pregio. Con un approccio che combina metodi tradizionali e tecniche innovative, hanno sviluppato una gamma di vini che non solo rispecchiano la ricchezza e la diversità del terroir locale ma si distinguono anche per la loro qualità superiore.

Filosofia Aziendale: Pojer e Sandri è sinonimo di integrità e sostenibilità, con un impegno costante nella produzione di vini che esprimono la pura essenza delle loro uve. L’azienda è rinomata per la sua capacità di sperimentare e innovare, continuando a spingere i confini della viticoltura per esaltare le peculiarità di ogni varietà di uva.

Esplora e Scopri: Invitiamo gli appassionati di vino a esplorare la nostra selezione di vini Pojer e Sandri disponibili su RHS Delivery. Ogni bottiglia è una testimonianza del lavoro e della passione che Fiorentino e Mario hanno infuso in questa avventura enologica. Dal terroir unico della collina di Faedo alla tua tavola, ogni sorso promette un’esperienza indimenticabile.

https://www.pojeresandri.com/

Potrebbero piacerti anche questi?

Grappa Chardonnay Pojer e Sandri

Pojer e Sandri

Bottiglia 50 cl

27,69

Da vinacce di Chardonnay prodotte nell’omonima Azienda Agricola. L’uva è coltivata sulla collina di Faedo ad altitudini comprese tra i 350 e i 700 m sul livello del mare in località diverse. Distillazione: le vinacce da uva lavata, finita la pressatura effettuata rigorosamente in atmosfera controllata (in assenza di
ossigeno), passano alla successiva lavorazione che consiste nel separare il raspo e, con una tecnologia innovativa, di togliere i vinaccioli che rappresentano, in peso, una percentuale che va dal 20 al 45%. In questa maniera riusciamo ad evitare la distillazione di legno di cere ed olio che compongono il vinacciolo stesso.
La sola buccia viene distillata non appena finita la fermentazione zuccherina, che avviene in piccoli contenitori della capacità di 4 q.li. Piccole masse per evitare il surriscaldamento e per garantire la massima trasparenza dell’origine e l’integrità del vitigno. Per la distillazione si utilizza il proprio alambicco discontinuo a
bagnomaria, di nuovissima concezione alla cui progettazione hanno collaborato i titolari stessi. Alla fine del processo di distillazione si ottiene una grappa ad
alto grado (73° – 78°), la quale viene posta in appositi serbatoi di inox in attesa delle successive lavorazioni. Imbottigliamento: dopo sei mesi circa dalla distillazione, dopo aver diluito il prodotto con acqua di fonte a 48° e successiva filtrazione a 0 / -2 gradi di temperatura.

Da vinacce di Chardonnay prodotte nell’omonima Azienda Agricola. L’uva è coltivata sulla collina di Faedo ad altitudini comprese tra i 350 e i 700 m sul livello del mare in località diverse. Distillazione: le vinacce da uva lavata, finita la pressatura effettuata rigorosamente in atmosfera controllata (in assenza di
ossigeno), passano alla successiva lavorazione che consiste nel separare il raspo e, con una tecnologia innovativa, di togliere i vinaccioli che rappresentano, in peso, una percentuale che va dal 20 al 45%. In questa maniera riusciamo ad evitare la distillazione di legno di cere ed olio che compongono il vinacciolo stesso.
La sola buccia viene distillata non appena finita la fermentazione zuccherina, che avviene in piccoli contenitori della capacità di 4 q.li. Piccole masse per evitare il surriscaldamento e per garantire la massima trasparenza dell’origine e l’integrità del vitigno. Per la distillazione si utilizza il proprio alambicco discontinuo a
bagnomaria, di nuovissima concezione alla cui progettazione hanno collaborato i titolari stessi. Alla fine del processo di distillazione si ottiene una grappa ad
alto grado (73° – 78°), la quale viene posta in appositi serbatoi di inox in attesa delle successive lavorazioni. Imbottigliamento: dopo sei mesi circa dalla distillazione, dopo aver diluito il prodotto con acqua di fonte a 48° e successiva filtrazione a 0 / -2 gradi di temperatura.

Spedizione gratuita per ordini di almeno 85€

ALCOL

NAZIONE

Italia

FORMATO

REGIONE

Trentino-Alto Adige

PRODUTTORE

Potrebbero piacerti anche questi?