Giacomo Grassi produce oli nella zona del Chianti Classico, nel cuore della Toscana. È una storia di rinascita, biodiversità e sostenibilità che, da oltre un secolo, si tramanda di padre in figlio. Dal 1996 , Giacomo ha deciso di improntare la filosofia aziendale su una riscoperta delle antiche tradizioni viti-vinicole dell’area del Chianti Classico. Da allora ha portato avanti un progetto di esaltazione delle varietà storiche dell’olivo, conseguendo grandi risultati a livello di riconoscimenti nel panorama nazionale ed internazionale. Dietro ad ogni goccia d’olio, di vinsanto o di grappe, si sente forte il cuore dell’azienda, dei suoi tecnici, che riescono a trasmettere questa passione per la qualità grazie a soluzioni innovative ma sempre rispettose nei confronti del territorio. In origine, l’azienda agricola di famiglia, denominata   “Le Case” era il podere condotto dai genitori di Giacomo (Rolando ed Elena) come era usanza nel tempo agrario della mezzadria. La coltivazione dell’olivo era effettuata nel modo contadino dell’epoca, senza l’utilizzo di alcun prodotto di sintesi, ottenendo un olio biologico per tradizione. Il primo oliveto era, ed è ancora ubicato ad una altitudine di circa 450 m s.l.m. dove non ci sono grosse difficoltà per la difesa da insetti o funghi dannosi. Gli oli Olinto Frantoio e Olinto Leccino, rappresentano le “punte di diamante” tra le varie produzioni dell’azienda ed entrambi, il cui nome deriva proprio da quello del nonno di Giacomo, Olinto, nascono dal primo oliveto specializzato realizzato a 450 metri di altitudine dal padre di Giacomo, Rolando.