La Lilia Acqua nasce dal Lago Piccolo, uno dei due laghi di Monticchio, che si trova a circa 650 metri di altezza e che trae origine da un cratere del Vulture (Basilicata) attraversato da una lingua di terra.  Questo lago, oltre ad essere una riserva naturale che si può percorrere anche in barca e dove si possono ammirare numerose specie di ninfee, ha acque con caratteristiche uniche e che derivano dalla particolarità del terreno, che le arricchisce naturalmente con anidride carbonica e sali minerali. Per quanto riguarda l’azienda dell’Acqua Lilia, la sua storia comincia nel 1896 quando Antonio Traficante, il suo fondatore, scoprì una sorgente, chiamata sorgente Ofelia, da cui sgorgava dell’acqua che aveva già le bollicine. Il primo mercato fu la Puglia, anche se le bottiglie di acqua arrivarono fino negli Stati Uniti. Tra i clienti d’eccellenza della piccola impresa c’era anche il Duca di Genova, che chiese persino un’etichettatura personalizzata.