DOW’S

Dow’s Port nasce dalla fusione dell’azienda di Federico Cosens ed Edward da Silva con quella di James Ramsay Dow verso la metà del 1800. Dow’s cambia definitivamente di proprietà nel 1961, quando la famiglia Symington, che già si occupava della produzione del Porto Dow’s, acquista la totalità dell’azienda. Storicamente Dow’s possiede vigneti di grandissima qualità, posizionati nelle zone più vocate della denominazione. In particolare la Quinta de Bonfim e la Quinta Senhora da Ribeira, due classiche river Quintas (posizionate lungo il fiume Douro), rappresentano la quintessenza delle vigne di Porto, interamente classificate con la lettera “A”, ovvero il massimo previsto da l’ Instituto dos Vinhos do Douro e Porto. Il Porto è un vino mutizzato ottenuto aggiungendo acquavite al mosto in fermentazione, nella misura di circa ¼ rispetto al volume totale. Le varietà di uve a bacca rossa utilizzate sono: Touriga national, Touriga francesa, Tinta Barroca, Tinta roriz e Tinta Çao. Quelle a bacca bianca invece sono: Malvasia fina, Viosinho, Donzelinho e Gouveio. Le tipologie di Porto sono svariate e anche Dow’s propone una gamma variegata. Il più importante in assoluto è sicuramente il Vintage, prodotto da uve di unica vendemmia, riconosciuta di qualità eccezionale dall’Instituto dos Vinhos do Douro e Porto. Questa tipologia invecchia per circa due anni in botte, la tradizionale pipas, per poi proseguire la propria maturazione in bottiglia, evolvendo lentamente e conservando un’eterna giovinezza. Il Porto Late Bottled Vintage proviene da una sola vendemmia, specificata in etichetta, e rimane in botte per un periodo di 4/6 anni, prima di essere imbottigliato. I Tawny sono prodotti mixando vini di diverse annate che non sostano in botte più di tre anni; quelli invecchiati sono il risultato di assemblaggi di vini la cui età media viene riportata in etichetta. Dow’s propone Tawny di 10, 20, 30 e 40 anni. Il Ruby, invece, è frutto dell’unione di giovani Porto di annate diverse, affinati in acciaio per un periodo mai superiore ai tre anni. Infine il White è prodotto solo da uve bianche e viene proposto sul mercato dopo un breve periodo di affinamento in contenitori inerti